Ordine alfabetico

A

B

C

D

E

F

H

İ

K

L

M

N

P

R

S

Ş

T

V

Y

Z

Ordine cronologico

Ordine tematico

Cerca

Semiha Es

Semiha Es

La prima reporter speciale e inviata di guerra nella stampa in Turchia.
"Non mi è mai caduta di mano la macchina fotografia, da mezzo secolo"

Data di Nascita: 01/01/1912 1912

Luogo di Nascita: Sarıgüzel, Istanbul

Data di Morte: 11/12/2012 2012

Luogo di Morte: Istanbul

Luogo di Sepoltura: Zincirlikuyu Cemetery, Istanbul

CONTENUTO

Galleria

Semiha Es Semiha Es Semiha Es

Campi di Attività

Fotografia

"Passavamo cinque giorni alla settimana sulla linea del fronte, in Corea. Nei fine settimana con l'aereo militare andavamo a Tokyo. Durante la settimana, nei quartieri militari, alloggiavamo in baracche riservate alle donne giornaliste. Su cuccette di legno, senza possibilità nemmeno di spogliarsi ci si rannicchiava, cercavo di dormire. Andando da una parte all'altra sul fronte, stavamo sopra le casse su camion carichi di bombe.

Un giorno, ricevemmo la notizia che un aereo era caduto nelle vicinanze. Saltando subito sulle jeep arrivammo nel luogo dell'impatto. In realtà l'aereo non era caduto, aveva fatto un atterraggio di emergenza. Sono corsa verso l'aereo. Mentre stavo per premere sul pulsante dello scatto Hikmet con uno scatto mi raggiunse, mi trasse velocemente indietro e cominciò a scattere lui delle fotografie. A quel punto ho pensato che mio marito non voleva lasciarmi l'opportunità di catturare un momento importante. Ma poi venendo a sapere che voleva salvare la mia vita pensando che l'aereo potesse esplodere mi sono molto commossa

Anche da piccola avevo una macchina fotografica, mi piaceva molto fare le foto a qualcosa. (…) Avevo la curiosità di fare fotografie, ma non pensavo di sceglierlo come mestiere finché non ho conosciuto Hikmet e l'ho sposato. Mio marito era il giornalista più in vista a quei tempi, pubblicava molti articoli e interviste in molti giornali. Non posso cominciare come fotografa con Hikmet. E' successo con la rivista Yedigün..

Da Hollywood alle tribù africane, dalle guerre in Corea e Vietnam agli avvenimenti in Ruanda: ho sempre scattato fotografie. (…) Nella rivista Hayat sono uscite miei reportage come Malatya, Kongo, le star di Hollywood, 'Tehran con l'occhio di donna'. In seguito con l'inizio della guerra di Corea il giornale Hürriyet mi ha incaricato di documentare la guerra e con mio marito abbiamo cominciato a lavorare insieme per l'Hürriyet. Le cose che ho visto e vissuto in guerra, soprattutto dal punto di vista umano mi ha profondamente colpito. In quella guerra tra scontri di interessi di politici, vedere la situazione in cui erano caduti i civili e gli abusi è stato per me un'esperienza molto difficile e dolorosa. Non ho mai fatto cadere di mano la macchina fotografica, da mezzo secolo".
SEMİHA ES

Fonti per le fotografie di Semiha Es

Aprile 1950 primo numero della rivista Hayat, insieme alle fotografie di Malatya scattate da Semiha Es, reportage su Malatya di Hikmet Feridun Es

Rivista Hayat 11.11.1950 inserto Corea, insieme alle fotografie di guerra di Semiha Es, intervista di Hikmet Feridun Es

Premi

  • 2011 Artista Fotografica di Turchia, Premio d'Onore

Affiliazioni

Istruzione

Impegno Sociale

Parenti e Amici

  • Madre: Non è giunta notizia.
  • Padre: Non è giunta notizia.
  • Matrimonio: Hikmet Feridun Es (giornalista)
  • Dostları: Non è giunta notizia.

Progetti a lei Dedicati

Simposio Internazionale
Semiha Es – The Women Photographers International Symposium, 28-30 November 2012, Istanbul

Semiha Es - The Women Photographers International Symposium took place in Istanbul on November 28-30, 2013 in cooperation with the Women's Museum Istanbul, the Gender and Women's Studies Forum at Sabancı University, and Koç University's Center for Gender Studies (KOÇ-KAM). The symposium is being organized to commemorate Semiha Es (1912-2012), Turkey's first female travel and war photographer.

Click here for symposium poster
Click here for Press release
Click here for the program of the symposium (Turkish / English)
Facebook
Blog

Esposizione
"Semiha Es" and ""Second Eye: Women Photographers from Turkey" Exhibition, 29 November 2014, Istanbul
Two photography exhibitions titled "Semiha Es" and "Second Eye: Women Photographers from Turkey" organised as parallel events to Semiha Es - The Women Photographers International Symposium. The exhibition titled "Semiha Es," has been organized as a tribute to Turkey's first female travel and war photographer Semiha Es. The second exhibition, "Second Eye: Women Photographers from Turkey," displays the intellectual and artistic accomplishments of 26 Turkish women photographers who since the 1980s have produced a significant body of work that has contributed to the liberation of photographic expression.

Poster of the exhibition
catalouge oft he exhibition

Composizione

At the opening on November 29, jazz pianist and composer Ayşe Tütüncü presented a piece inspired by four photographers featured in the Istanbul Women's Museum's permanent exhibition: Naciye Hanım (1881-1970) first professional Muslim woman photographer; Maryam Şahinyan (1911-1996) first professional Armenian woman photographer in Turkey; Semiha Es (1912-2012) Turkey's first woman travel and war photographer; and Eleni Küreman (1921-2001) first professional woman photojournalist for the Turkish press, also first professional Greek woman photographer in Turkey.

Documentario

Nisvan - Tarihe Adını Yazdıran Kadınlar, Scenario: Mustafa Karadiş, Yıldız Bakoğlu, Yönetmen: Hüsamettin Ünlüoğlu, 2012.

Bibliografia

Fonti

Fonti consultate per la pagina web su Semiha Es
  • Vd. sezione Bibliografia
Fonti per le immagini su Semiha Es

Per la traduzione Italiana: Marco Falchetti, Brescia, Italia
©2012 Meral Akkent
euro.message madebycat ®
sinema filmleri sinema filmleri elyaf dolum aninda kredi porno izle esenyurt perde Esenler SGK