Ordine alfabetico

A

B

C

D

E

F

H

İ

K

L

M

N

P

R

S

Ş

T

V

Y

Z

Ordine cronologico

Ordine tematico

Cerca

Leyla Bedirhan (Leïla Bederkhan)

Leyla Bedirhan (Leïla Bederkhan)

Prima ballerina curda di danza moderna.
"La mia danza e i miei sogni appartengono all'Oriente"

Data di Nascita: 1903

Luogo di Nascita: Istanbul

Data di Morte: 26/12/1986 1986

Luogo di Morte: Montauban, Francia

Luogo di Sepoltura: Parigi

CONTENUTO

Galleria

Leyla Bedirhan (Leïla Bederkhan) Leyla Bedirhan (Leïla Bederkhan)

Campi di Attività

Danza
"Io sono la prima danzatrice curda che si è esibita a La Scala. Mi chiedono: 'Lei è una donna orientale?'. Nessun paese che ho visto da bambina, o in cui ho trascorso la mia infanzia, a partire dall'Egitto, e nessuna cosa che si trova in questi paesi è da me lontana."
"Ma se con questa domanda si intende implicitamente anche chiedere, 'Lei ha un'animo da odalisca?' Allora la mia risposta è: La mia danza è orientale ma io non lo sono. Non mi sposerò fino a che non avrò trovato qualcuno in grado di comprendere la mia passione per la danza."
(Leyla Bedirhan)

Leyla Bedirhan, o meglio Leïla Bederkhan secondo il nome che preferiva usare in Europa, è la prima ballerina curda di danza moderna e con un programmma di danza moderna sviluppato ispirandosi allo stile delle danze assire ed egiziane, si è esibita sia in Europa che negli Stati Uniti. Con l'intento di sottolineare le radici storiche delle sue coreografie associava le sue performace a luoghi reali e realizzò uno spettacolo di danza che utilizzava come sfondo la grande Sfinge di Giza in Egitto.

Interpretò il ruolo di Belkis nel balletto Belkis, Regina di Saba di Ottorino Respighi, con coreografia di Léonide Massine, la cui prima si svolse a La Scala di Milano il 23 gennaio 1932. L'amico ballerino David Lichine interpretava il ruolo di Salomone.

Il balletto Belkis, Regina di Saba fu una delle opere più ambiziose tra quelle messe in scena nel panorama artistico degli anni Trenta. Furono introdotti strumenti, quali il sitar, che non erano mai stati utilizzati prima nelle orchestre di musica classica occidentale, mentre, al tempo stesso, le trombe furono tolte dall'orchestra affinché suonassero da dietro il palcoscenico. Furono inoltre messi in atto metodi considerati del tutto innovativi per il tempo quali le macchine che producevano vento.

Dalle prime critiche che furono pubblicate sulla stampa, che si trovano tra i documenti relativi alle prime tenutesi a La Scala conservati nell'Archivio di Stato di Milano, e dalle successive analisi degli storici dell'arte relative al balletto Belkis, Regina di Saba , esso viene definito il più importante della storia de La Scala.

"Danza; il suo corpo che ha la lucentezza di una perla nata all'ombra segreta di un abbisso marino è sottile come una giovane palma. Guardarla rammenta una gazella dalle palpebre azzurre. Mentre danza sulla soglia delle melodie distillate da un liuto fa venire alla mente una giovane puledra che salta con l'incantesimo della sabbia. I suoi piedi nudi e bianchi paiono modellati con la neve, illuminati dalla luce della luna. (N. Kanawaty, "Leïla Bederkhan", Paris Presse 21.02.1930)
Opere messe in scena da Leïla Bederkhan
(Selezione)

Danza Drusa (Danse Druse)
Sigillo persiano (Estamp Persane)
Geroglifici (Hiéroglyphe)
Danza curda (Dîlan)
Guerriero curdo (Guerrier Kurde)
Tamburello (El Tar /Tambourin)
Fellahine

Premi

Affiliazioni

Istruzione

Leïla Bederkhan Viyana'da bale eğitimi aldı.

Impegno Sociale

  • Festa di gala per le vittime del terremoto di Erzincan del 1939, 16 Marzo 1940. (Fonte: Journal des Debats, 14 Marzo 1940)
  • Festa di gala in aiuto dei soldati musulmani che combattono sul fronte francese, Teatro Odeon, 30 Aprile 1940. (Fonte: Correspondance d'Orient Revue économique, politique et littéraire, no: 508, Maggio 1940)

Parenti e Amici

Progetti a lei Dedicati

"Leila", danza teatro

Una produzione di Mesopotamia Dance Company, con Yeşim Coşkun come Leyla Bedirhan.
Premiere novembre 2015, Moda Sahnesi, Istanbul
Musica: Nurhak Kılagöz
Dance Ensemble: Ayhan Karaağaç, İsmet Koroglu, Yeşim Coşkun, Serhat Kural
Coreografia: Serhat Kural
Poster Design: Metin Çelik
Lighting Designer: Ferhat Güneş
Costum per il ruolo di Leyla Bedirhan: Roja Aslı Polat
Coreografia: Serhat Kural
Durata dello spettacolo: 40 minuti

Bibliografia

Fonti

Fonti consultate per la pagina su Leïla Bederkhan
Fonti per le immagini su Leïla Bederkhan

Ringraziamenti

Il Museo delle Donne di Istanbul ringrazia molto Leyla Safiye per l'assistenza nell'elaborazione della pagina web su Leyla Bedirhan.


Per la traduzione Italiana: Rosita D'Amora, Lecce, Italia
©2012 Meral Akkent
euro.message madebycat ®
sinema filmleri sinema filmleri elyaf dolum aninda kredi porno izle esenyurt perde Esenler SGK