Ordine alfabetico

A

B

C

D

E

F

H

İ

K

L

M

N

P

R

S

Ş

T

V

Y

Z

Ordine cronologico

Ordine tematico

Cerca

Efrosini (Marou) Samartzidou

Efrosini (Marou) Samartzidou

Editrice della prima rivista sulla donna nell'Impero Ottomano

Data di Nascita: 1820

Luogo di Nascita: Sciro, Grecia

Data di Morte: Nessuna informazione 1877

Luogo di Morte: Volo, Grecia

Luogo di Sepoltura: Cimitero Pammegiston Taksiarhon Mihail & Gavril, Nea Ionia Volos, Grecia

CONTENUTO

Galleria

Efrosini (Marou) Samartzidou Efrosini (Marou) Samartzidou

Campo di attività

Stampa

Efrosini Samarcidis nel 1842 ha pubblicato la prima rivista sulla donna greca, "Kypseli" (Nido d'ape) nell'Impero Ottomano. La rivista Kypseli era al tempo stesso la prima rivista femminile pubblicata nell'Impero Ottomano.

Kypseli che usciva mensilmente ha pubblicato 34 numeri. Quando ha preso vita la rivista nell'Impero Ottomano non esistevano ancora scuole per bambine e ragazze greche. Nella rivista veniva dato spazio ad articoli che promuovevano il bisogno di una buona istruzione per essere buone madri e mogli. Quattro anni dopo la prima uscita della rivista Kypseli é stata aperta una scuola elementare per bambine greche bisognose. (Sula Bosis, İstanbullu Rumlar, İstanbul 2011, p.163)

Istruzione delle bambine greche
La prima scuola aperta per le bambine greche é stata fondata nel 1849 a Pera, la Scuola per Bambine povere. Questa scuola elementare comincia a svolgere il suo servizio sotto il nome di Scuola per Bambine povere Panayia in una casa di legno nei pressi della moschea Ağa (Ağa Camii) a Taksim, Istanbul. İstanbullu Rumlar, Istanbul 2011, p.163

In seguito viene fondato nel 1874 l'alto Istituto femminile amanti della musica Palas e nel 1875 l'Alta Scuola Femminile Greca Zapyon.

Pubblicazioni
Efrosini Samarcidis (Samartzidou) poeta
(Lavori pubblicati)
I teleftaia daimon (L'ultimo Daimon) (1845)
Contribution to Bosporis (1900)
Collection of poetry (1857)
Eis tin dieti Elpinikin mou (Al mio Elpiniki di due anni) in Journal Efterpi (1851)
H neotis (La giovinezza) in Journal Efterpi (1853)
Odi poiitheisa eis tin Α. Μ. ton Soultanon Abdul-Metzit-Xan [...] (Ode a H.M. Sultan Abdul- Metzit- Xan [...]) (1851)
To mychion algos (Il dolore intimo) in Journal Efterpi (1854)

Premi

(Nessuna informazione)

Affiliazioni

(Nessuna informazione)

Istruzione

Educazione privata

Impegno Sociale

(Nessuna informazione)

Parenti e Amici

(Nessuna informazione)

Anısını Yaşatan Projeler Progetti a lei Dedicati

(Nessuna informazione)

Bibliografia

Sula Bosis, İstanbullu Rumlar, Istanbul 2011.

Fonti

Fonti consultate per la pagina web su Efrosini Samarcidis:
Fonti per le immagini su Efrosini Samarcidis:

Ringraziamenti

Il Museo della Donna di Istanbul ringrazia Ira Tzourou (Atene) e Sirmoula Alexandridou (Democritus University of Thrace) per i suoi contributi alla pagina di presentazione di Efrosini Samarcidis.


Per la traduzione Italiana: Marco Falchetti, Istanbul, Turchia
Redazione: Carlotta de Sanctis, Napoli, Italia; Vincenza Rubini, Bari, italia
©2012 Meral Akkent
euro.message madebycat ®
sinema filmleri sinema filmleri elyaf dolum aninda kredi porno izle esenyurt perde Esenler SGK